La Spondiloartrite è una patologia grave delle malattie reumatiche. Le spondiloartriti sono un piccolo gruppo di patologie reumatiche autoimmuni e rappresentano l'1,5 % della popolazione italiana , di cui la spondilite anchilosante ne è il prototipo con una percentuale dello 0,5% rispetto alle altre patologie del medesimo gruppo. La malattia inizia con un banale mal di schiena in età giovanile e colpisce le articolazioni della colonna vertebrale in toto rendendola nell'arco di alcuni anni , se non curata, rigida come una canna di bambù. Per questo motivo chi ne soffre viene definito come "L'Uomo che non guarda il cielo". L'Associazione Italiana Spondiloartriti per migliorare la qualità di vita dei pazienti affetti da SA vuole presentare un progetto di riabilitazione reumatologica per la realizzazione della "CASA DELLE SPONDILOARTRITI".

ECCO COME DONARE ALL'AISPA
PER IL PROGETTO


"LA CASA DELLE SPONDILOARTRITI"


CON BONIFICO BANCARIO:


Puoi effettuare una donazione liberale sul Conto Corrente intestato ad AISpA Onlus – Associazione Italiana Spondiloartriti, presso Banca UniCredit Via G. Massarenti 100, 40138 Bologna.

IBAN: IT75A0200802483000103037372

CAUSALE: Donazione per il progetto "La Casa delle SpondiloArtriti"




CON CARTA DI CREDITO O PAYPAL:


Puoi effettuare una donazione liberale con una carta di credito o con Paypal premendo il bottone sottostante




CON BOLLETTINO POSTALE:


Puoi effetture un versamento con bollettino postale sul C/C Postale 64555915 intestato a AISpA Onlus


ATTRAVERSO IL PORTALE "IL MIO DONO":


Puoi contribuire collegandoti alla pagina de "IL MIO DONO" e utlizzare una delle opzioni di donazione proposte


DIVENTA SOCIO DI AISPA:


Puoi diventare socio AISpA corrispondendo la quota annua di 30 euro e partecipare alle sue attività. Farlo è semplicissimo, clicca su questa pagina

IL PROGETTO:

LA CASA DELLE SPONDILOARTRITI

Il progetto "La Casa Delle SpondiloArtriti", a cura dell'Associazione Italiana Spondiloartriti (AISpA), nasce dal bisogno che i pazienti affetti da SA hanno di poter praticare la Riabilitazione Reumatologica per migliorare la propria qualità di vita sia nei movimenti che nella postura (riducendo il dolore), oltre a contribuire alla necessità di frenare l'evoluzione di anchilosi articolare. E' necessario avere uno spazio protetto dove i pazienti , organizzati in gruppi, possono svolgere l'attività fisica in acqua ed in palestra seguiti da Fisioterapisti, medici del settore reumatologico insieme ad altri specialisti (fisiatri, ecc.). Le attività di riabilitazione reumatologica si svolgeranno in sede termale.


Condividi

Progetto di AISpA www.aispaitalia.it Web e Grafica www.sitosolidale.com